SEI IN > VIVERE LAMEZIA TERME > ATTUALITA'
comunicato stampa

Concluso il progetto "I Care" in biblioteca: oltre cinquanta studenti seguiti da docenti volontari

2' di lettura
10

Con l’imminente chiusura dell’anno scolastico, si è concluso il servizio I Care nella biblioteca comunale, servizio promosso e realizzato dall’Osservatorio permanente per l’inclusione scolastica (OPIS), intitolato al compianto “Antonio Saffioti” e istituito su iniziativa dell’illuminata Prof. Giorgia Gargano, nell’ambito delle nutrite attività svolte da Assessore alla Cultura.

“I care” si traduce in “Io mi prendo cura”, una espressione sintetica a cui corrisponde una variegata offerta di servizi di aiuto allo studio per favorire l’integrazione e il supporto di alunni e famiglie. In questo anno scolastico sono stati seguiti, tutti i pomeriggi di apertura della biblioteca, circa cinquanta studenti da una squadra di oltre venti docenti volontari, alcuni in pensione e altri ancora in servizio,che hanno messo a disposizione della comunità tempo, energia, spirito di iniziativa. Una bella pagina di inclusione, solidarietà, di spirito concreto e operativo, di cittadinanza responsabile.

L’aiuto allo studio ha permesso di costruire relazioni significative, perché l’eventuale carenza scolastica da colmare è stato solo il punto di partenza di un progetto più ampio, la cui finalità è l’incontro con l’altro, l’essere e l’operare come comunità educante che si prende cura e si assume tutta insieme delle responsabilità. Sento di dovere esprimere, quindi, a nome dell’intera Amministrazione Comunale, un sentito ringraziamento ai componenti del direttivo dell’Osservatorio, ai docenti volontari di I Care, a tutti coloro che hanno permesso che il servizio gratuito si svolgesse nel migliore dei modi, a cominciare dalla Responsabile della Biblioteca Comunale Vittoria Paonessa, per proseguire con tutti gli operatori della biblioteca e con i giovani del servizio civile.

L’incontro con i componenti dell’Osservatorio è statauna delle prime azioni che ho svolto in qualità di neo Assessore alla Cultura e alla pubblica istruzione. In più occasioni ho avuto modo di sperimentare direttamente il prezioso lavoro svolto in Biblioteca, rilevando l’impegno, la passione e la dedizione profuse nel formare, integrare ed educare i nostri studenti. E’ una testimonianza di amore per la collettività, di autentico spirito di servizio e di umanità, di cui si ha sempre più bisogno per contagiare positivamente i giovani e sottrarli ai falsi miti e ai disvalori, che minacciano la società contemporanea. E’ mio fermo proposito, quindi, continuare sul solco tracciato da chi mi ha preceduto e sostenere la prosecuzione delle attività dell’Osservatorio Permanente per l’Inclusione Scolastica, che è davvero un fiore all’occhiello per la nostra amatissima Città.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-06-2024 alle 16:48 sul giornale del 06 giugno 2024 - 10 letture






qrcode