MIllantano la residenza per ottenere il reddito di cittadinanza. 469 cittadini stranieri denunciati dalla Guardia di Finanza

1' di lettura 07/07/2021 - L'importo complessivo delle somme erogate indebitamente ammonta a circa 2 milioni di euro

I finanzieri del Comando provinciale di Catanzaro, nell'ambito di una attività di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Lamezia Terme, hanno individuato e segnalato 469 cittadini stranieri per indebita percezione del reddito di cittadinanza. Nel corso delle indagini è stata evidenza una palese incongruenza rispetto alla sussistenza dei requisiti in capo a soggetti iscritti nelle anagrafi di Comuni del territorio lametino. Dai dati preliminari accertati dai finanzieri è emerso che diversi soggetti avevano ottenuto il reddito di cittadinanza attestando falsamente di possedere il requisito relativo alla residenza. Sono state esaminate le posizioni di oltre 22.000 cittadini stranieri residenti nel circondario catanzarese ed è emerso che 469 di essi avevano ottenuto illecitamente il reddito di cittadinanza. L'importo complessivo delle somme erogate indebitamente ammonta a circa 2 milioni di euro. Grazie alla contestuale segnalazione all'Inps le fiamme gialle hanno impedito che ulteriori 2 milioni di euro venissero erogati.








Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 07-07-2021 alle 18:46 sul giornale del 08 luglio 2021 - 110 letture

In questo articolo si parla di cronaca, agenzia, puglia, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b0nv





logoEV